fbpx

Impiantologia

Gli interventi di implantologia vengono eseguiti con particolare tecnica computer assistita e senza tagli nella gengiva

Nello studio del Dott. Vincenzo Salemi gli interventi di implantologia vengono eseguiti con particolare tecnica, l’implantologia transmucosa (flapless). E’ una tecnica che permette l’inserimento di un impianto dentale senza l’apertura del lembo gengivale, ossia senza provocare una ferita chirurgica e per questo è considerata meno invasiva. L’implantologia tradizionale prevede una prima seduta, in cui viene aperto un lembo gengivale ed inserito l’impianto, e una seconda, in cui viene riaperta la gengiva e applicata la protesi. Con l’implantologia transmucosa invece, viene effettuato un foro circolare sulla gengiva e nel corso della stessa seduta viene inserito l’impianto.

I nostri impianti dentali garantiscono funzionalità ed estetica con il minimo disagio per il paziente. Questo è l’obiettivo che vogliamo raggiungere sempre!

Gli impianti dentali sono delle strutture che sostituiscono le radici dei denti mancanti, con altrettante radici artificiali, di solito in titanio, che vanno ancorate all’osso. Possono sostenere gruppi di denti oppure un solo dente, possono anche servire da ancoraggio per protesi mobili, così il paziente può masticare correttamente con una protesi mobile, ma stabile come una fissa. Nello studio del Dott. Vincenzo Salemi si eseguono grandi riabilitazioni protesiche totali o parziali con inserimento di impianti e protesi fisse innovative nella stessa seduta, al fine di ottenere funzionalità ed estetica immediata. In questo modo il paziente ha la possibilità di masticare, avere un perfetto sorriso e una buona vita di relazione già nella stessa giornata dell’intervento.

Gli impianti usati sono in titanio puro, materiale biocompatibile per eccellenza. La superficie è bioattiva, indispensabile per supportare il carico immediato della protesi fissa e di conseguenza garanzia ed affidabilità nel tempo. Da diverse statistiche e valutando con rigorosa attenzione i pazienti nelle loro condizioni generali di salute, la quantità di osso disponibile e la qualità, si può affermare che quasi tutti i casi di edentulia parziale o totale possono essere risolti con l’implantologia. Si possono eseguire interventi implantologici se necessario, con rigenerazione guidata, anche con mini o grande rialzo seno-mascellare, quindi con inserimento di materiali sintetici oppure di osso di donatore, il tutto per avere una struttura ossea particolarmente idonea al fine di osteointegrare e sostenere perfettamente impianti e manufatto protesico fisso. Tali ricostruzioni ossee (osteosintesi), se le condizioni strutturali della cavità orale lo consentono, si eseguono nella medesima seduta dell’intervento implantologico.

Gli impianti dentali possono essere posizionati in qualsiasi momento, sia subito dopo un’estrazione, sia a distanza di anni. Il presupposto perché possa essere eseguito un impianto dentale è che ci sia un adeguato spessore osseo per sostenerlo, diversamente vengono usate tecniche dette di “rigenerazione ossea guidata” che prevedono l’innesto di matrice ossea che servirà da impalcatura e stimolo perché il proprio osso si rigeneri. Nei casi in cui si voglia sfruttare nel migliore dei modi una esigua struttura ossea di sostegno, si usano particolari mascherine per l’inserimento guidato di impianti con sistemi computerizzati, in modo tale da avere massima precisione anche con strutture ossee molto precarie. In questi casi verra’ al paziente una protesi fissa provvisoria in attesa del manufatto protesico definitivo